REGOLAMENTO PER LA BIBLIOTECA
 

(approvato nell'Assemblea generale dei soci del 14 maggio 2019)

 

Art. 1
(Sede e calendario di apertura al pubblico)

    1.    La Biblioteca della Società di storia patria per la Sicilia orientale ha sede in Catania nei locali sociali della Società a Palazzo Tezzano, Piazza Stesicoro 29.
    2.    La Biblioteca è aperta al pubblico il martedì e il giovedì dalle 9,00 alle 18,00.
    3.    Allo scopo di effettuare interventi di revisione e riordinamento, nonché di prevenzione, conservazione o restauro, è prevista la chiusura al pubblico dal 20 luglio al 10 settembre di ogni anno.

Art. 2
(Accesso alla Biblioteca)

    1. L'accesso alla biblioteca è libero. La consultazione, lo studio e la riproduzione sono regolati dalle norme di seguito elencate. L’utente deve registrare i propri dati nel registro d’ingresso della Biblioteca.
    2. A tutti gli utenti è rigorosamente vietato:
fumare in qualsiasi ambiente della Biblioteca;
far segni o scrivere sui libri della Biblioteca, sia pure per correggere evidenti errori dell'autore o del tipografo;
utilizzare il cellulare nelle sale di lettura;
intrattenersi a parlare nella sala di lettura;
accedere agli uffici e ai locali non aperti al pubblico; 
accedere ai depositi ed ai magazzini librari
    3. È consentito introdurre in Biblioteca: 
computer portatili;
apparecchiature fotografiche anche digitali per gli usi consentiti e autorizzati dai responsabili di sala e per dichiarati motivi di studio, fatto salvo quanto previsto dalle vigenti normative.
    4. Prima di uscire dalla Biblioteca l'utente deve riconsegnare tutti i documenti ricevuti in lettura. Il personale è autorizzato a controllare borse, cartelle e portadocumenti del lettore che non siano stati depositati all'ingresso e a verificare che i contenitori di computer portatili, attrezzature fotografiche e similari non contengano documenti o oggetti della Biblioteca. 
    5. Tutto il materiale bibliografico, archivistico e documentario della Società di storia patria per la Sicilia orientale va consultato nei locali della Biblioteca. Non è consentito il prestito dei volumi.
    6. Il Presidente della Società di storia patria per la Sicilia orientale può escludere dalla Biblioteca chi trasgredisce le norme del presente regolamento.

Art. 3.
(Distribuzione)

    1. Ogni documento va richiesto con la presentazione della modulistica fornita dalla Biblioteca compilata in tutte le parti.
    2. È possibile richiedere tre opere per volta.
    3. L'utente può chiedere la custodia in deposito di non più di tre volumi per un massimo di una settimana.
    4. I manoscritti e i documenti rari e di pregio, devono essere richiesti con almeno una settimana di anticipo, sono dati in lettura uno per volta, salvo motivate esigenze di studio, e sono consultati sotto stretta sorveglianza degli addetti e attenendosi scupolosamente alle indicazioni da questi fornite. 
    5. Al fine di tutelare il patrimonio documentario, qualora la Biblioteca disponga di una riproduzione, su qualsiasi supporto, del documento richiesto, questa sarà data in lettura in sostituzione dell'originale, a meno che l'utente non dimostri la necessità di servirsi dell'originale per motivi di studio.

Art. 4
(Riproduzioni)

    1. La riproduzione in fotocopia del materiale a stampa, nella misura consentita per legge, è permessa per le opere edite dal 1860.
    2. La riproduzione di materiale a stampa con mezzi propri, ad es. macchine digitali, è consentita, nel rispetto della legislazione vigente in materia, previa preventiva autorizzazione da parte del Responsabile della Biblioteca.
    3. La riproduzione integrale o di parti sostanziali di manoscritti o di materiale raro con mezzi propri deve essere autorizzata dal Consiglio direttivo o, su delega del Consiglio, dal Responsabile della Biblioteca. Il richiedente ha l'obbligo di rilasciare alla Biblioteca una copia della riproduzione eseguita.
    4. La riproduzione integrale di manoscritti o di materiale raro a scopo editoriale o commerciale deve essere autorizzata dal Consiglio direttivo. Il richiedente ha l'obbligo di consegnare alla Biblioteca un esemplarie dell’edizione pubblicata. Coloro che pubblicheranno il suddetto materiale di proprietà della Società senza averne ottenuta l'autorizzazione, potranno essere perseguiti a norma di legge.
    5. Tutte le richieste di autorizzazione vanno formulate sugli appositi moduli e dovranno essere vidimate dal responsabile di sala.
    6. Il costo delle riproduzioni è fissato nel Tariffario deliberato dal Consiglio direttivo e pubblicato nei locali della Biblioteca.
    7. Le fotocopie o le scansioni saranno consegnate all'utente entro una settimana dalla richiesta. Le fotocopie, su richiesta, potranno essere spedite con addebito delle spese postali. Le scansioni, su richiesta, potrennio essere inviate per posta elettronica.